Postmates, l’App che segue il tuo corriere

Category : Mobile, Mobile & Digital, News, Social Media · No Comments · by giu 26th, 2013

Uomo al volante che usa cellulare chiama il corriere

Fondata all’incirca un anno fa a San Francisco, Postmates è la start-up che ti fa arrivare a domicilio quello che vuoi. Il servizio, nonostante l’agguerrita concorrenza, sta riscuotendo un discreto successo e dopo essere sbarcato a Seattle, da un paio di settimane è finalmente disponibile anche a New York, la metropoli che potrebbe decretarne il successo definitivo.

Perché Postmates è così speciale? Semplice: l’ordinazione è fatta come da tradizione per telefono, ma tramite un App per iPhone che assegna un corriere personale (rigorosamente in bicicletta), a cui affidare la nostra missione.

Visuale dell'applicazione che mostra il profilo del corriere In tempo reale sarà infatti possibile richiedere ciò di cui abbiamo bisogno. Si va dal pranzo alla cena, dagli accessori alla cancelleria per l’ufficio, praticamente di tutto a patto che sia disponibile in un negozio riconosciuto da Foursquare nella nostra area di riferimento, e che sia trasportabile in bicicletta. Il nostro mate, pedalerà fino al negozio, acquisterà quello che abbiamo scelto online e ce lo recapiterà entro un’ora. In caso contrario la consegna sarà gratuita.

La chiave del successo del servizio è che Postmates consente, grazie al tracciamento GPS, di seguire su iPhone i progressi del nostro corriere e permette di conoscere sempre a che punto della consegna si trova ed in quanto tempo è previsto il suo arrivo. Inoltre basta un tasto, per contattarlo telefonicamente come uno qualsiasi dei nostri contatti in rubrica. A ricezione avvenuta, sarà sufficiente far scorrere il dito sul nostro telefono per portare a termine la transazione e pagare il servizio. Il prezzo è calcolato automaticamente con un algoritmo che somma il costo dell’oggetto acquistato al risultato di una media ponderata di distanza e tempo necessario per il completamento dell’ordine. L’applicazione permette anche di lasciare una mancia al nostro “amico di consegne”, che comunque riceve già dai gestori del sito una percentuale sul ricavato delle corse portate a termine.

Gli sviluppatori hanno già annunciato che presto l’applicazione sarà disponibile anche per Android, ma al momento il servizio resta un’esclusiva a stelle e strisce e non sappiamo quando e se sarà mai disponibile anche da noi. Nel caso in cui siate voi ad andare a New York, Seattle o San Francisco, potete scaricare gratuitamente l’App Postmates per iPhone su iTunes.

I Puffi invadono Roma

Category : Marketing, News · No Comments · by giu 25th, 2013
I Puffi invadono Roma

          Lo scorso 22 giugno è stato celebrato il secondo Global Smurfs Day. A Roma è…

La macchina si parcheggia da sola grazie a Volvo

Category : News, Tecnologia · No Comments · by giu 25th, 2013

Foto della Volvo che parcheggia da sola

Quante volte vi siete trovati a girare inutilmente alla ricerca di un parcheggio? Magari avete anche desiderato scendere e lasciare lì la vostra vettura, specie se eravate in ritardo per un appuntamento importante, ma poi la macchina chi la parcheggia?

Fra qualche anno la domanda potrebbe suonare retorica e la risposta ovvia: la macchina si parcheggia da sola! È questo l’ambizioso progetto di Volvo, che ha dichiarato che questa settimana dimostrerà le potenzialità di un inedito sistema di parcheggio in assenza di conducente.

Secondo Thomas Broberg, Senior Safety Advisor del Gruppo Volvo Car, “Il Parcheggio Autonomo è una tecnologia che solleva il guidatore dal gravoso compito di sprecare tempo per cercare un parcheggio libero. Il conducente si limita a lasciare la macchina all’ingresso di un parcheggio, e la riprende nel posto in cui l’ha lasciata”.

Infatti, secondo l’ufficio stampa del gruppo svedese, nelle strade in cui sarà presente la “Vehicle 2 Infrastructure technology” il conducente non dovrà fare altro che scendere dalla macchina, impugnare il suo smartphone e, grazie ad un’applicazione dedicata, attivare il Parcheggio Autonomo.
A questo punto sarà la stessa autovettura che andrà alla ricerca di uno spazio libero in cui sostare. Sarà sufficiente tornare dove la macchina è stata lasciata, riattivare la stessa applicazione e la vettura ripercorrerà al contrario lo stesso percorso andando a prendere il proprietario.

Velocità e sistema frenante saranno anch’essi automatizzati e tarati per funzionare al meglio nelle manovre di parcheggio. Un sistema di riconoscimento degli ostacoli garantirà poi di poter interagire anche con pedoni, ciclisti e altre vetture, garantendo sempre la massima sicurezza. Questo perché, precisa Thomas Broberg “ Il nostro approccio si fonda sul principio che le vetture che si guidano da sole, devono essere in grado di muoversi con sicurezza in ambienti in cui circolano anche vetture non automatiche e utenti stradali più vulnerabili”.

Già immaginavate di fermarvi al semaforo, scendere e recarvi al bar a prendere un caffé in tutta tranquillità mentre la vostra nuova macchina fa il giro dell’isolato al posto vostro, vero? Purtroppo rischiate di rimanere delusi: “Le tecnologie di parcheggio autonomo e di platooning sono ancora in fase di sviluppo. Tuttavia faremo il primo passo verso i nostri obiettivi di leadership nel settore introducendo le prime funzionalità con uno sterzo autonomo nella nuova volvo XC90, che verrà svelata nel 2014”, conclude Thomas Broberg.

Dona il tuo cuore con Immortal Fans, batterà per sempre per la tua squadra!

Category : Marketing · No Comments · by giu 18th, 2013
Dona il tuo cuore con Immortal Fans, batterà per sempre per la tua squadra!

    Viene dal Brasile una delle campagne di sensibilizzazione più efficaci degli ultimi tempi. Il tema, molto sentito ovunque,…

Stampa il tuo ritratto in 3D con Twinkind

Category : Moda e Tendenze · No Comments · by giu 14th, 2013
Stampa il tuo ritratto in 3D con Twinkind

  Sei stanco dei soliti soprammobili? Visitare case tutte uguali ti mette a disagio? Stampa il tuo ritratto in 3D…